Tenuta la Spiga

Tenuta la Spiga
Tenuta la Spiga 2017-06-15T14:36:22+00:00

Le noci nel cuore

Le Noci Lara

Le Noci Chandler

Il Prosecco

La storia

L’agricoltura per Passione, le noci nel cuore”.

L’idea di acquistare la tenuta venne al bisnonno Achille. Era il 1920 quando la bonifica delle terre restitui’ 2.650 ettari da coltivare. Da allora l’azienda è sempre appartenuta alla famiglia Gaggia. Chi si fosse recato in quei tempi nella tenuta, avrebbe trovato piu’ di 800 persone che ci lavoravano, sparpagliate con le loro famiglie in 14 cascine, persino con una chiesa a loro dedicata.

Si allevavano faraone, tacchini mucche da latte, si coltivava il vigneto, le mele, le pere ,tabacco, mais, barbabietola da zucchero, soia, frumento, colza, tritticale … Le case erano assegnate per piani alle famiglie e le nonne della casa gestivano la quotidianità

Il fattore con il cavallo bianco era il guardiano della tenuta e scrupolosamente coordinava i laboriosi braccianti. Era un piccolo mondo dove la vita scorreva lenta, si lavorava e si faticava. Ci si alzava all’alba e si lavorava fino a quando era chiaro, seguendo le disposizioni del fattore. I braccianti, dopo il lavoro, si trovavano nelle cascine e tra un bicchiere e l’altro, si raccontavano vecchie storie. Erano tempi fatti di piccole cose, pieni di solidarietà e di contatto umano, di albe assonnate e di tramonti infuocati, di solitudine e di sere al lume di candela, dove il lavoro era uno stile di vita e il rispetto e l’onestà i valori prevalenti.

La modernità ha lasciato piano piano il posto a un’azienda moderna e tecnologica che si è dedicata a nuove colture, con l’obiettivo di valorizzare il territorio e curare l’impatto ambientale con coltivazioni sostenibili. In un contesto paesaggistico ancora incontaminato, particolarmente ricco di corsi d’acqua di risorgiva e di una sorprendente natura, ad un passo dalla spettacolare laguna di Caorle immortalata da Hemingway, la Tenuta si inserisce in perfetta armonia con il territorio: rispetto e tutela dell’ambiente,  salvaguardia della flora e della fauna autoctona sono criteri fondamentali su cui si basa l’etica dell’azienda.

Le noci erano già presenti fino dagli anni 20. Servivano come alimentazione energetica per le famiglie. Ogni cascina aveva il suo albero di noce i cui frutti erano suddivisi tra le famiglie. Gli alberi di noce venivano piantati per la nascita di ogni figlia femmina, per augurare ad ogni nuova nata fortuna e prosperità.

Nel 1993 la famiglia Gaggia ha deciso di fare delle noci la sua coltivazione principale. All’inizio si è partiti con la noce feltrina, riprendendo le coltivazioni della azienda di famiglia di Feltre. La noce feltrina è una noce dal calibro piccolo con un guscio che si rompe facilmente e un gusto dolce e rotondo.   I primi grandi impianti sono della varietà Lara, una varietà con calibri superiori alla media che si raccoglie in Italia tre la fine di settembre e metà ottobre. La noce Lara ha un colore marrone chiaro e un guscio liscio e tondeggiante.

A questa varietà si è aggiunta pochi anni dopo la varietà Chandler, molto conosciuta e diffusa in tutto il mondo.

Oggi l’azienda ha 120 ettari di noci ed è il primo produttore di noci in Italia come superficie raggruppata insieme sotto la stessa gestione. Ci sono 90 ettari di noce Lara e 30 ettari di Chandler.

La noce è un prodotto genuino e salutare contiene l’omega 3 indispensabile per il benessere del corpo ed è particolarmente indicato per il cuore e per il diabete. E’ un adatto per chi ha una dieta vegetariana o vegana, povera di proteine o per chi fa sport per la presenza delle vitamine B1 e B2 e il contenuto energetico. E’ l’ideale per le mamme in gravidanza, per la presenza di acido folico. E’ un prodotto che presenta svariate possibilità di creazioni in cucina, come antipasto, come primo piatto o come dolce.

L’azienda vuole valorizzare il prodotto fresco, essicato sui graticci all’aria aperta in pieno; il prodotto “fresco” ha un gusto  Ha un gusto leggero, è meno energetico – e meno calorico – di quello secco, ma egualmente salutare e si vende non appena viene fatta la raccolta, alla fine di settembre. Non trattato e sbiancato viene semplicemente spazzolato.

Accanto al prodotto tradizionale l’azienda ha sviluppato una linea di prodotti legati alle noci. Il classico Nocino, i biscotti per una colazione nutriente, il gustoso formaggio alle noci e le ghiottonerie, cioccolata e miele.

Presso la tenuta si trova lo spaccio Agricolo dove è possibile gustare e acquistare tutti i prodotti.

Oltre alle noci, Tenuta la Spiga mantiene le coltivazioni di Mais, grano e Soia e la produzione del Prosecco